Questo sito utilizza i cookie per assicurare il corretto funzionamento dello stesso e raccogliere dati statistici sugli utenti in modo da poterci migliorare sempre più

Per maggiori informazioni sui cookie
Accetta di utilizzare i cookie sul nostro sito e chiudi il banner

7 consigli per ottenere di più dal tuo CheckMate 3


CheckMate 3
 di Dansensor ti offre una misurazione rapida e accurata dello spazio di testa. Per aiutarti ad ottenere il meglio dal tuo CheckMate 3, abbiamo chiesto i migliori consigli a tre dei nostri esperti: Nick Simon Markussen, responsabile vendite di area, Morten Friis Sørensen, tecnico di assistenza, e Alexander Münch, tecnico di manutenzione. Questi sono i loro semplici trucchi e suggerimenti.

           
Nick S. Markussen
Area Sales Manager
Dansensor A/S
      Alexander Münch
Technical Service
MOCON GmbH
      Morten Friis Sørensen
Support Manager
Dansensor A/S

1. Clona il tuo CheckMate 3 e risparmia tempo

È molto semplice creare un clone, ossia una ‘copia identica’ del tuo CheckMate 3. Ciò può essere utile quando invii l’apparecchio in riparazione o calibrazione e ricevi in prestito un CheckMate 3 in sostituzione, o nel caso in cui decidi di acquistare ulteriori apparecchi per eseguire lo stesso test su un certo numero di linee. “Non c’è bisogno di reinserire tutte le impostazioni nel secondo apparecchio e completare l’intera procedura di installazione”, afferma Nick. “Basterà inserire una memoria USB e seguire le indicazioni del menu per scaricare le impostazioni e i dati, inserire poi la memoria nel secondo apparecchio e caricare le informazioni.” Puoi farlo con uno scopo determinato, come ad esempio i dati e le impostazioni relative a una specifica linea di confezionamento, oppure per l’intero insieme dei dati.

2. Non dimenticare di fare il backup!

Tutti sappiamo quanto sia importante fare il backup delle nostre foto delle vacanze dal telefono o dalla macchina fotografica, per assicurarci che restino al sicuro e non vadano perse. Lo stesso vale per le informazioni registrate da CheckMate 3. Morten raccomanda di trasferire regolarmente la memoria interna su un’unità esterna. “Le persone spesso contano sulla memoria interna dell’unità, ma non la liberano regolarmente. La memoria di CheckMate 3 è elevata, ma si riempirà prima o poi, perciò è bene liberarla di tanto in tanto trasferendo i dati su una memoria USB o un PC.” Ovviamente, è sempre opportuno fare il backup dei dati quando si invia l’apparecchio per la riparazione o la calibrazione.

3. Arricchisci le informazioni usando il database del software per PC

Per qualsiasi processo di garanzia della qualità le informazioni hanno un ruolo chiave. Il software di CheckMate 3 ti permette di registrare un’ampia varietà di informazioni per i controlli interni ed esterni di garanzia della qualità. “L’unità può rendere molto di più se carichi in un database delle misurazioni chiave”, consiglia Alexander. “Per esempio, puoi configurare il sistema in modo che mostri quante confezioni di ogni prodotto sono state esaminate, quali risultati sono accettabili e quali non lo sono, quando sono stati effettuati i test e da chi, e così via. È molto versatile.” Questo tipo di informazioni possono essere estremamente utili, ad esempio, per il controllo della qualità. Inoltre, si possono aggiungere note ai risultati del test, direttamente sul CheckMate 3 tramite il touchscreen. “Ad esempio, se stai eseguendo un test e accidentalmente spingi fino in fondo l’ago attraverso il campione, sarà registrato un risultato non valido. In tal caso, è possibile aggiungere una nota e il risultato può pertanto essere ignorato nell’analisi statistica. Ciò significa che i risultati ‘corrotti’ non forniranno un quadro falso dell’esecuzione del test. Leggi un case history sull’assicurazione qualità.

4. Tenere d’occhio la cronologia dei test per te e per i tuoi clienti

Nick evidenzia il fatto che spesso è utile, e molto semplice, rivedere la cronologia dei risultati dei test. “Ad esempio, se si verifica un problema con una linea di confezionamento, o si riceve un richiamo da parte di un cliente, è semplice risalire alle letture tramite USB o tramite il software del PC.” Ciò ti permette di individuare la fonte di un problema in modo rapido ed efficiente.

5. Non dimenticare di impostare i ‘campi utente’ come promemoria!

Spesso varie linee di prodotti richiedono la registrazione di specifiche misurazioni, oltre all’analisi dello spazio di testa. Queste ulteriori misurazioni comprendono, ad esempio, il peso della confezione o un'altra importante informazione. Nick afferma che CheckMate 3 può aiutarti a ricordare quali misurazioni aggiuntive sono necessarie per una determinata linea, utilizzando i cinque ‘campi utente’ programmabili di cui dispone l’apparecchio. In questo modo la macchina è programmata per ricordarti di effettuare gli altri controlli di qualità pertinenti, garantendo che tutti i dati fondamentali vengano registrati. Guarda il video CheckMate 3.

6. L’opzione lettore di codici a barre può renderti la vita più facile

I lettori di codici a barre hanno semplificato le cose nei supermercati da vari decenni e, allo stesso modo, possono rendere la vita più semplice agli operatori di CheckMate 3, come suggerisce Alexander. La scansione del codice a barre ti permette di caricare automaticamente i dettagli del prodotto su CheckMate 3, in modo che l’unità sappia quali parametri impostare per un determinato prodotto. In questo modo risparmierai parecchio tempo.

7. Sapevi che i test di CheckMate 3 sullo spazio di testa cambiano nel corso del tempo?

Nick sottolinea che CheckMate 3 è uno strumento versatile e che puoi usarlo non solo per l’analisi dello spazio di testa delle confezioni che escono dalla linea di produzione. Ad esempio, puoi usare CheckMate 3 per monitorare i cambiamenti della composizione dei gas all’interno di una confezione in un arco di tempo. Questo tipo di informazione può essere importante durante le prove. “Se, ad esempio, vuoi sapere cosa accade in una confezione contenente verdure fresche che ‘respirano’, puoi inserire l’ago nella confezione e programmare CheckMate 3 in modo che effettui letture ad intervalli regolari, per esempio ogni ora, anche per diversi giorni.”

interessato ad offerta?

La invitiamo ad inviare i suoi dati e riceverà un’offerta entro breve.

Richiesta di offerta

Richiesta di offerta per

La invitiamo ad inviare i suoi dati e riceverà un’offerta entro breve.
Nome Azienda
Nome
Nazione
Provincia
Telefono n°
E-mail
Invio richiesta
Cancel
Get the Flash Player to see this film clip.